fbpx

marketing con le stories

utilizzare instagram per fare marketing? e' possibile

anche i social ci fanno pubblicita'

Le nuove piattaforme social ci mettono a disposizione un nuovo modo di fare marketing. Ecco come farlo con Instagram.

INIZIAMO

Il mondo dei Social Network è in continuo fermento con piattaforme e servizi sempre nuovi. Nella battaglia di Facebook, Twitter, Instagram e Snapchat, ultimamente a farla da padrona è Instagram che, “rubando” idee ed ispirazioni dai concorrenti, ha spinto sempre più persone ed aziende ad utilizzare le stories per raccontare la propria giornata ed il proprio lavoro

 

Ma cosa sono le Stories di Instagram?

Da qualche tempo ormai presente anche su Facebook, le stories si sono affermate sulla piattaforma di Instagram (ormai di proprietà di Zuckerberg) come mezzo di comunicazione più utilizzato per esprimersi o pubblicizzarsi.

Le Stories sono piccoli video della durata di massimo 15 secondi (da qualche tempo concatenabili creando un video unico più lungo) in cui è possibile inserire foto o video. Le stories durano massimo 24 ore e possono essere salvate e posizionate per 12 mesi nella sezione CONTENUTI IN EVIDENZA del proprio profilo.

 

Imparare a creare stories di qualità

Proprio come un canale pubblicitario, le stories di Instagram richiedono comunque attenzioni ai dettagli per raggiungere il più alto numero di persone ed essere veramente efficaci.

 

Qualità del contenuto (immagine o video)

Che usiate immagini o video per creare le vostre stories, la cosa importante è la qualità con cui vengono realizzati. Non servono strumenti professionali particolari ma un occhio che abbia la capacità di valutare un’inquadratura oppure uno scatto che sappia trasmettere qualità realizzativa. Consigliato chiedere un consiglio, anche di parenti o amici, a chi abbia un gusto estetico superiore al vostro e che sappiano consigliarvi al meglio.

 

Contenuti pensati

 

Gli elementi di una storia dai contenuti efficaci sono foto, video e testo.

Il testo, scritto o parlato, deve essere breve ed efficace. Nel caso di una foto è consigliabile inserire poco testo ma d’impatto, mentre nei video eviterei completamente il testo, se non per un richiamo o un appunto.

Non riempire l’immagine di parole senza senso, difficilmente quando guardiamo un video di 15 secondi riusciamo a scindere il parlato dalla parte letta, concentrandoci solo su uno dei due.

 

Uso di hashtag e menzioni

 

Instagram è sempre stata, a differenza di Facebook, alimentata dagli hashtag (le parole precedute dal simbolo # che trovi sotto le foto) che ne condiziona la visualizzazioni e le ricerche dei contenuti.

Su Facebook il fenomeno non ha mai preso piede, mentre su Instagram è possibile inserirli anche nelle stories, dove consiglio di inserirne uno, massimo due, per taggare letteralmente il brand che si vuole pubblicizzare oppure creare quello legato alla propria attività lavorativa.

 

GIF

 

Vi prego, usatele con parsimonia.

Nelle stories è possibile usare le GIF per dare ancora più spessore al concetto della vostra storia, dove però l’abuso vi farà scadere nel trash.

Le GIF, a differenza di Facebook dove vengono utilizzate soprattutto nei commenti, devono essere attentamente valutate e contestualizzate.

Obiettivi e sviluppo

 

Per creare una stories bisogna avere ben in testa quale sarà il nostro obbiettivo e cosa vogliamo ottenere.

La nostra stories dovrà essere sempre ben strutturata, dovrà avere un messaggio chiaro e soprattutto un contenuto virale che possa attirare l’attenzione. Evitate quelle stories confuse dove non si ha mai il vero senso del contenuto che alla lunga possono distogliere l’attenzione.

Call to action

 

Per chi non fosse pratico di termini tecnici legati al mondo del marketing, una call to action è costringere il nostro interlocutore a compiere un’azione su ciò che stiamo proponendo, come ad esempio l’iscrizione ad una newsletter oppure a registrarsi sul nostro sito.

Allo stesso modo cerca di costringere chi guarda la tua stories a compiere un azione come guardare ad un link esterno oppure a seguirti sul profilo ufficiale.

Questo aspetto è fondamentale per fidelizzare chi ti guarda e portarlo nel tuo mondo virtuale.

Le storie ci possono aiutare nel marketing?

Una strategia che voglia essere il più efficace sui social network deve comprendere anche le stories per essere credibile, visto ormai il costante utilizzo da parte di chiunque frequenti Instagram,

A differenza di Linkedin (molto più informale) oppure Facebook (molto più “cazzaro”), Instagram ci permette di far entrare chi ci osserva nella nostra routine quotidiana, facendolo sentire parte integrante del nostro progetto o del nostro brand.

Le stories sono un linguaggio che forse molti possono considerare difficile o troppo invasivo, ma posso garantire che in questo modo potrete differenziare veramente il vostro brand dalla concorrenza grazie ad un linguaggio assolutamente personale.

Il mio consiglio non può che essere uno solo: provate a fare le stories, fate tentativi diversi testando ogni genere di contenuto. Vedrete che sul lungo periodo otterrete sicuramente dei risultati che vi stupiranno.

 
GIANLUCA R.

contattaci

Se hai bisogno di una consulenza, un preventivo o semplicemente un contatto informativo, puoi utilizzare il form mail qui a fianco ed in brevissimo tempo verrai ricontattato dal nostro staff.

Se invece preferisci un contatto immediato e diretto, puoi utilizzare tutti i nostri canali di comunicazione che ti mettiamo a disposizione.

E se vuoi essere sempre informato sulle novità che GiWiki propone ai propri clienti, non dimenticarti di iscriverti alla nostra neswletter. 
Ogni settimana verrai aggiornato su tutte le novità dal mondo Tech, Web e Marketing.

  • T. +39 0409777953
  • W. +39 0409777953
  • E. info@giwiki.net
  • M. @giwiki
  • Lun. - Gio. 9.00 - 13.00 (pom. su appuntamento)
  • Ven. 9.00 - 13.00
  • Sab. - Dom. chiuso